TOP12 (9^ GIORNATA): VALORUGBY PIEGA IL PETRARCA, MOGLIANO PERDE NEL FINALE

Ecco come so è conclusa la nona giornata del massimo campionato italiano:

 

Rugby Viadana 1970 – Rugby Rovigo Delta: primo tempo che si conclude sul 6-7 per il Rovigo, grazie a una meta tecnica arrivata allo scadere, con conseguente cartellino giallo a Alessandro Devodier. Nel secondo tempo i rodigini, grazie alle mete di Chillon, Odiete e Van Niekerk, allungano nettamente. Risultato finale 9-28.

S.S. Lazio Rugby 1927 – I Medicei: anche qua partita molto combattuta dove i fiorentini sono i primi a portarsi avanti con la meta di Giovanchelli. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere con la marcatura di Coronel al 18°. Newton lascia giù un calcio di punizione, andando sotto sul 13-10. Nella ripresa i Medicei dominano totalmente e con quattro mete porta a casa la partita. Risultato finale 30-41.

Mogliano Rugby 1969 – Kawasaki Robot Rugby Calvisano: match della parte alta della classifica con il primo tempo finito sul 10-10 con meta tecnica del Mogliano al 7° e meta di Balocchi per i bresciani. Nella ripresa il match continua ad essere combattuto: il Calvisano si porta avanti, ma subito dopo il Mogliano riaccorcia le distanze con i calci di Jakcman. Il Calvisano tenta di allungare, ma arriva un’altra meta tecnica per i trevigiani. Allo scadere il Calvisano ribalta il match con la meta di Van Zyl. Risultato finale 23-32.

Lafert San Donà – Fiamme Oro Roma: primo tempo concluso sullo 0-0, con un cartellino giallo per il San Donà a Enrico Bacchin e un calco di punizione sbagliato da Biasuzzi. Nel secondo tempo il San Donà si sblocca con la meta di Falsaperla. Risultato finale 10-3.

Petrarca Padova – Valorugby Emilia: partita molto chiusa tra le due squadre al vertice che si contendono il primo posto in classifica. Primo tempo concluso sullo 0 -3, con due calci piazzati sbagliati da Menniti-Ippolito. Il Petrarca cera di allungare con due calci, ma il Valorugby con le mete di Coppo e Mordacci si riportano in avanti nel punteggio. Allo scadere arriva la meta di Acosta, ma il Petrarca perde. Risultato finale 18-20.

Verona Rugby – Valsugana Rugby Padova: match tra penultimo e ultimo posto. Con il piede di Roden i padovani si portano avanti, ma il Verona reagisce con il piede di McKinney e la meta di Silvestri. Al 22° il Valsugana accorcia le distanze con la marcatura di Pivetta. Nella ripresa il Verona gestisce il vantaggio e vince il match. Risultato finale 20-15.

 

Classifica: 

  1. Petrarca Padova 35
  2. Valorugby Emilia 34
  3. Rugby Rovigo Delta 29
  4. Kawasaki Robot Rugby Calvisano 29
  5. Fiamme Oro Roma 29
  6. Mogliano Rugby 1969 25
  7. I Medicei 21
  8. Rugby Viadana 1970 20
  9. Lafert San Donà 18
  10. S.S Lazio Rugby 1927 10
  11. Verona Rugby 9
  12. Valsugana Rugby Padova 8

Condividi

Lascia un commento