RUGBY IN EUROPA: POSSIBILE NASCITA DI UN EUROPEO OGNI 4 ANNI

Ieri, nel Midi Olympique, si è parlato di un’ipotetica collaborazione tra la World Rugby e la Rugby Europe, mirata a creare un torneo europeo a caduta quadriennale.

E se fosse il modo di integrare Georgia, Germania o Spagna in una grande competizione europea, in compagnia di Francia, Inghilterra o Irlanda? Secondo le informazioni da Midi Olympique, le due federazioni stanno attualmente valutando la possibilità di lanciare il primo Euro Rugby, che riunisce i paesi del NatWest 6 Nazioni, insieme alla Romania, Georgia, Spagna, Germania, Belgio e Russia. Il numero di nazionali partecipanti corrisponde a dodici, ossia le squadre iscritte alle 6 Nazioni e quelle iscritte alla Rugby Europe Championship. Alla fine, possiamo immaginare che il Portogallo, vincitore del Rugby Europe Trophy 2017/2018, possa entrare anche lui in lista.

Questo progetto è fattibile? L’Euro si gioca ogni quattro anni tra i calciatori per nominarne alcuni. Se i rugbysti giocano nel cuore dell’inverno, i giocatori di pallamano, del calcio e del basket cercano di vincere la coppa a giugno. Organizzare l’Euro Rugby in questo momento (a due anni di distanza dalla Coppa del Mondo?) comporterebbe la soppressione dei tour estivi e intere modifiche sulla programmazione degli incontri internazionali. Lo spunto per cui creare questo nuovo torneo è dato dalla visibilità e possibilità di sviluppo a paesi come la Georgia. Anche l’aspetto finanziario entra in gioco con l’arrivo di nuovi sponsor. Per quanto riguarda il formato, si possono immaginare due gironi formati da sei squadre, tre gironi da quattro o quattro gironi da tre. Nell’ultimo formato, la prima di ogni girone si qualifica per le possibili semifinali.

Ma che fine farebbero 122 anni di 6 Nazioni?

Condividi

Lascia un commento